Home > Best online casino canada reddit

Best online casino canada reddit

Best online casino canada reddit

Non é solo una questione economica ma anche di prestigio sociale. Adesso nessuno li rispetta più, sono buoni solo a prendere schiaffi quando fanno il loro lavoro. Io vedo i miei genitori: Il primo è superfelice del suo lavoro, il secondo ha iniziato a odiarlo. A fare la differenza sono gli studenti. Se su una classe hai la metà delle persone che non si degna neanche di ascoltarli e sono cronicamente insufficienti e tu non puoi fare niente per migliorare la situazione bocciare è mooooolto difficile perdi veramente la fiducia nel tuo lavoro. Vero anche questo, non volevo dire che il problema fossero solo una parte de gli insegnanti: Come qualcuno ha già detto sopra, la situazione è diventata tale che gli studenti sono "intoccabili" e, secondo me, è soprattutto questo che ha causato il declino della qualità dell'insegnamento.

Se fossi professore di liceo, col cazzo che ti faccio alzare il voto agli scrutini se non hai fatto un cazzo tutto l'anno, col cazzo che ti faccio passare l'esame di riparazione se non sai nulla, ci rivediamo il prossimo anno, anche a costo di passare per il "professore stronzo" dell'istituto. Vediamo se dopo la prima, la seconda, la terza bocciatura metti un po' di sale in zucca e ti dedichi alla tua istruzione, oppure decidi di lasciare la scuola per dedicarti ad attività più consone alla tua attitudine. Credo che questo sia piuttosto comune. Per esempio, in GB, da dottorando non paghi le tasse perche', appunto, sei studente.

L'Universita' italiana e' una cacchetta putrescente. Andare all'estero e' un'opzione, anche se non e' tutto unicorni e pompini, ma di certo e' meglio. Oltre al fatto che c'è una grande variabilità, ad esempio negli US ho amici che vengono pagati per il dottorato, ma so che esistono casi in cui non vieni pagato affatto ed altri in cui devi pagare le tasse tra i motivi ad esempio che mi hanno spinto a rifiutare una proposta dal Canada.

In generale i paesi anglosassoni non sarebbero degli esempi da seguire, oltre al fatto che là puoi se non altro indebitarti per studiare, qui devi chiedere i soldi alla famiglia in linea di principio. Mi sa che non ci capiamo. La mia risposta era al fatto che solo in Italia il dottorato non e' considerato lavoro, ma studio - cosa che non e' vera. A parte il fatto che ero d'accordo con tutto il resto. Tra la GB e il Nordamerica ci sono differenze sostanziali, e non accorperei questi paesi.

Ma attualmente, per fare un dottorato in GB, ti ci vuole il master, quindi la differenza e' sostanzialmente di un anno, anche se sono d'accordo che il livello di preparazione e' maggiore in Italia - o comunque secondo me. Per alcune cose sono uno studente quindi sconti di vario genere ovunque, per l'amministrazione sono un lavoratore quindi giu' di tasse a fine anno. A parte il sarcasmo e' un terno al lotto pure qui, sicuramente pero' e' meglio della situazione italiana. Purtroppo hai elencato gran parte delle motivazioni che mi hanno spinto ad andare in Germania e a non fare nemmeno domanda per un dottorato in Italia.

La mia relatrice mi ha pure dato ragione, pensa un po'. Oltre al danno anche alla beffa per quelli che decidono di rimanere in Italia come dottorandi, perché un post-doc in Italia paga di più un dottorando che sia straniero o abbia fatto ricerca almeno per 3 anni fuori dall'Italia. Insomma, abbiamo politiche che servono solo a perdere gente che avrebbe voglia di far progredire la ricerca del Paese. Ricordo che uno studente laureato alla magistrale é già costato mila euro allo Stato.

Tutto per quanto? Qualche migliaio di euro l'anno a dottorando? Veramente mi viene difficile a pensare a una politica più miope che quella italiana nella ricerca. Se ti va di farla dovresti farla, ma non è detto che sia la strada giusta per tutti. Se la scrivi sotto un post del genere, è come se dessi per scontato che chi molla la scuola è stupido o peggio è anti-vax. C'è una bella differenza tra chi molla la scuola tout court e chi invece segue un percorso di formazione professionale. I secondi sono degni di rispetto esattamente come i laureati Grazie mille per l'umana pietà, sono contento che la tua profonda conoscenza culturale ti abbia preparato efficacemente per compiere delle generalizzazioni oscene come quella che hai appena fatto.

Ti rispondo con le parole del mio fu nonno, licenza elementare, ex ferroviere, poi contadino Che non ha fatto l'università ma evidentemente era molto familiare con il concetto di imperativo categorico:. Ah, va bene, se fai riferimento a una figura di tale autorità giustifichi perfettamente i tuoi pregiudizi nei miei confronti. Te l'ha spiegato, poi, che non c'è necessariamente bisogno di frequentare la scuola per studiare? Non che non aiuti, siamo chiari, ma il non frequentare la scuola non pregiudica in nessun modo la capacità di automiglioramento di una persona. Vabbè, dai, qualcuno li dovrà pur raccogliere sti pomodori, ora che Salvini ci libera dai neri.

La tua percezione dipende da dove vivi e chi frequenti. Invece di pensare alle persone con cui interagisci di solito pensa ai tuoi compagni delle medie e considera anche se vivi in una zona ricca d'Italia oppure meno non ho i dati ma ho il forte sospetto che il numero di persone che abbandonano gli studi sia minore a Milano e maggiore a Reggio Calabria. Molti di voi hanno fatto notare come l'abbandono sia legato all'inutilità delle cose che si fanno studiare: Questa scuola fortunatamente è in via di smantellamento.

Non esistono più i programmi ministeriali con cui molti di voi sono cresciuti, ma abbiamo solo linee guida che sono flessibili e adattabili alle necessità dell'istituto. Anche le conoscenze saper ripetere sono un obiettivo superato, lo scopo della scuola di oggi vuol essere quello di fornire competenze, cioè saper mettere in pratica quello che si è imparato. Per chi non le conoscesse, sono proprio delle linee guida europee a chiedercelo. Il motivo dell'abbandono credo che stia nel fatto che la società sta cambiando sempre più rapidamente e la scuola non riesce a riorganizzarsi per stare dietro alle nuove esigenze.

Ci prova ma, vuoi per età dei docenti e dirigenti, vuoi per la struttura mastodontica, vuoi per le leggi e riforme che non hanno idea di cosa sia la scuola discutere del crocifisso e del cellulare? Lo potete intuire anche voi se vi chiedete: La risposta è che sono diverse da ieri e da domani. Proviamo a inserire più informatica, videomontaggi, pitch, ecc. Fortunatamente, anche se le motivazioni sono diverse che in passato, il trend è un lento calo come dice l'articolo. I ragazzi si stufano. Ma in pratica tu davvero hai avuto dei professori che ragionavano in questo modo? Io la maturità l'ho fatta la scorsa estate, e non ho visto un minimo di cambiamento in questo ambito.

Le mie interrogazioni di letteratura sono sempre state una gara a chi si ricorda più cose e usa più termini forbiti, fine. Il problema è che le persone non riescono a capire a cosa serva studiate la vita di Pascoli. Studiare la vita di Pascoli non serve ad essere dei campioni ai giochi a quiz, serve per contestualizzare quello che scrive.

In pratica serve a non diventare scemi. Ma quale catastrofe? Se si fosse tutti normoacculturati, gente come Salvini o Di Maio forse continuava a restare dove era Oserei dire e grazie al cazzo. Che sia giusto o sbagliato poco importa, la gente lo fa perché è quello che trapela dalla situazione attuale. Come qualcuno già sa sono un docente universitario, leggendo i vari commenti ho letto molte cose interessanti ma volevo dire anche io la mia. Come già detto da altri c'è la tendenza ad andare all'università in massa, alla leggera. Il problema nasce sicuramente dalla chiusura in massa dei professionali, dei tecnici penso ai geometri, ho diversi amici che lavorano come geometri e mi raccontano che dopo almeno un centinaio di anni di esistenza il corso sta venendo smantellato in gran parte d'Italia che favoriscono una migrazione in massa verso i licei.

Ed è qui che accadono le tragedie, ragazzi costretti a frequentare l'università solo perché il loro diploma "non vale nulla", a volte mancano addirittura conoscenze di base che uno da per scontato, altre addirittura si deve richiamare qualcuno perché fa cagnara all'università, si penalizzando i pochi veramente interessati. É una situazione veramente critica penalizzata ancora dallo stato Italiano che continua a fregarsene dell'istruzione. Poi non entro nel discorso dei finanziamenti ai dipartimenti perché se no ci si incazza molto, personalmente trovo imbarazzante che letteratura riceva più finanziamenti di Fisica, chimica o altre discipline scientifiche tra cui la mia; che ritengo più importanti a livello economico o strategico per lo Stato.

Molti studenti che ho conosciuto veramente bravi ora lavorano all'estero, sono felici e guadagnano bene usando le conoscenze acquisite all' università. Io sono profondamente rammaricato che una persona debba scappare in uno stato estero per fare il lavoro per cui ha studiato o essere pagato dignitosamente. E infatti poi ci ritroviamo con politici no vax, complottisti, neo comunisti legalizzati, neo fascisti legalizzati e chi più ne ha più ne metta.

Menzione d'onore per la classe giornalistica italiana che anche lei ultimamente sta dando del suo peggio. Mi sa che letteratura prende quei finanziamenti perché c'è gente che ha bisogno di ripassare storia e giurisprudenza. Io aspetto i commenti della fazione "studia quello che ti piace. L'istituto per Geometri è già stato smantellato se ben ricordo sono diplomato come Geometra , ora è un istituto tecnico o qualcosa di simile che non dà nessuno sbocco diretto.

La fortuna del mio istituto era la forza delle aziende locali, collegio dei Geometri, architetti ed ingegneri edili che finanziavano l'istituto permettendo di avere un ottimo laboratorio di chimica, pc che potevano far girare AutoCAD e stage lavorativi presso aziende o nei comuni, plotter e la strumentazione per topografia. Dopo neanche un mese dal diploma , ricevevo parecchie chiamate di lavoro pagato fin da subito e bene per la posizione. Poi non entro nel discorso dei finanziamenti ai dipartimenti perché se no ci si incazza molto, personalmente trovo imbarazzante che letteratura riceva più finanziamenti di Fisica, chimica o altre discipline scientifiche tra cui la mia.

Mm source? Scusa ma mi sembra abbastanza strano. Intendi ripartizione dei fondi interni al tuo ateneo o in assoluto a livello nazionale? Parlo del mio ateneo. Perché i fondi vengono ripartiti in base al numero studenti e all'appetibilità del dipartimento. Non é una ripartizione solo per numero studenti ma anche sulla previsione della futura tendenza delle iscrizioni. La tendenza Italiana poi é sempre quella di considerare le discipline umanistiche più importanti della formazione scientifica.

Persino il liceo scientifico che dovrebbe privilegiare la formazione scientifica non è esente da questa tendenza. La laurea e stata vista per troppo tempo come punto di arrivo, da raggiungere a tutti i costi anche contro le inclinazioni e le possibilità della persona. E poi? E da li ti trovi con Regioni con un Avvocato ogni abitanti, o in piena emergenza con i medici, che a breve saranno talmente pochi da doverli importare chissà da dove.

Guarda che "le aziende" non possono indirizzare la formazione degli studenti: In Italia il tessuto aziendale è di bassissimo livello, quasi sempre limitato, vecchissimo e in difficoltà economiche. Soprattutto alle aziende non gliene frega niente di formare un lavoratore, lo vogliono giovane e già con esperienza. Come fai a dire che è troppo qualificato se poi viene formato da un diplomato, anche con esperienza? I problemi possono essere molteplici: Io non ho detto che la nostra università fa cagare.

Ho detto che il sistema è da riformare nella sua interezza. Ci sono una caterva di laureati che per pura necessità fa un lavoro impiegatizio dove al massimo serve il diploma. Io neanche ho detto che fa cagare, ho detto che potrebbe essere un problema di qualità. Non è detto che per fare un lavoro da impiegato sia sufficiente il diploma, perché oggi impiegato vuol dire tutto e niente. E siccome sono un cagacazzi pesante, se si presentasse da me un laureato e mi dicesse ancora "laurea specialistica" e non "laurea magistrale" lo metterei a fare il lavoro per cui è sufficiente il diploma perché dimostra ai miei occhi che non sa neanche lui sa cosa ha fatto negli anni precedenti.

Mi spiego. Studiare, oggettivamente, non è per tutti. Ci sono un sacco di persone che non hanno alcun interesse a stare sui libri, e si accontentano benissimo di un lavoro che non richiede competenze specifiche. Credete che sia giusto che tutte queste persone siano obbligate a studiare la Divina Commedia? O a risolvere uno studio di funzione? Io sinceramente credo che la scuola pubblica dovrebbe fornire a tutti un'educazione solida di base. Quello che di fatto succede, è che si tenta di inculcare a forza l'intera letteratura italiana nella testa di chi non ha mai letto fino alla fine neanche un libro di Fabio Volo.

È ovvio che poi i ragazzi odiano la scuola. Ed è anche ovvio che il livello dell'istruzione pubblica si abbassa anche per chi voglia di studiare ne avrebbe. Poi probabilmente sto dicendo cazzate, e qualche redditor più informato in materia mi spiegherà il perché. I lavori a basso valore aggiunto tenderanno a sparire a lungo termine. Le persone che non hanno voglia di stare sui libri devono in qualche modo essere educate meglio: Qui si apre tutta una discussione sull'incrementare l'engagement dello studente. C'è poi un discorso su persone che non riescono a stare sui libri perché sono sotto a un certo livello di intelligenza, e quelle vanno aiutate per trovargli un posto che nella società del prossimo futuro non potrà che essere umile sempre che ci sia.

La soluzione del capitalismo a questa problematica è il UBI Universal Basic Income , in modo da mantenere anche queste persone come consumatori. Potresti pensare che le persone che non ce la faranno siano poche, mase vai a guardarti la distribuzione degli IQ, segue come tante altre cose in natura la distribuzione standard la famosa distribuzione a campana. Le persone sotto a 80Q di fatto non hanno la materia prima che gli serve per partecipare già nella società attuale, con l'automatizzazione dei lavori ripetitivi la soglia tenderà a crescere.

L'idea, estremamente diffusa, che anche un benzinaio sia obbligato a dover conoscere Ungaretti perché è "cultura generale" mi sembra estremamente controproducente. Se non insegnassimo le basi della cultura generale a queste persone ci ritroveremmo con un elite culturale che ha studiato che è talmente tanto superiore in quanto a conoscenze rispetto ai benzinai, che i due non si potrebbero più parlare, sarebbe scontro sociale, torneremmo a e passa anni fa quando gli operai analfabeti venivano visti come feccia dalle fasce alte della società..

Allora secondo me bisogna fare un'importante distinzione tra "cultura generale" e "educazione civica". L'educazione civica deve assolutamente essere compresa nell'istruzione di base, obbligatoria per tutti. Tutti devono avere gli strumenti per essere cittadini consapevoli. Tra l'altro, paradossalmente, chi fa il liceo classico non fa un'ora di diritto, mentre chi fa ragioneria lo studia per 5 anni, ma vabbè.

La cultura generale sono tutte quelle nozioni senza un'applicazione definita a cui la scuola è tanto legata. Letteratura, storia dell'arte, matematica avanzata, latino, eccetera. Secondo me, per la questione che hai sollevato tu riguarda il primo di questi due aspetti, non il secondo. Non lo so. Penso che comunque un infarinatura del resto serva per capire la storia moderna e la complessità del mondo. Mi sembra una risposta molto debole di fronte all'ignoranza dei nostri cittadini, abbassare la testa e arrendersi a sfornare una massa di menti mediocri.

Il vantaggio è che la parte pratica la fai al lavoro quindi la scuola non deve mettersi a organizzare laboratori. Si, condivido ma distinguerei tra voglia e capacità. Un sistema ideale deve tendere a minimizzare le persone che non hanno voglia con tutti gli strumenti possibili, perché sono persone che possono dare un alto contributo alla società a differenza della minoranza seppur non trascurabile di quelle che non hanno capacità.

Condivido il fatto che la storia della letteratura, o anche lo studio del latino, o la filosofia non costituiscano cultura generale. Ma neanche geografia per dire: Trovo invece lo studio della storia fondamentale per membri di una democrazia, come anche lo studio dell'italiano moderno non della letteratura: Per assurdo studiare la Divina Commedia non aumenta il mio livello di alfabetizzazione, perché non è scritta in Italiano moderno. Mi ricordo che in 5a superiore, la nostra professoressa ci portava in classe dei giorni da leggere nel tempo libero, e all'inizio faticavo a leggerli.

Questo perché a livello di costruzione delle frasi sono molto più complessi della narrativa, e per di più noi studiamo la narrativa dei tempi andati! Scusami ma come fai a dire che un articolo di giornale è scritto in modo complesso? Cioè il problema del giornalismo italiano è quello di diventare sempre più banale man mano che il tempo passa, non ci sono praticamente più articoli d'inchiesta ma quasi solo cronaca scarna.

Per non parlare del modo in cui vengono scritti gli articoli online, ma quello è proprio un altro mondo. Non credo che possa essere paragonabile alla complessità di linguaggio della narrativa di un Verga al limite del illeggibile o anche solo di un Pirandello. Io parlo di articoli di fondo o approfondimento politico di giornali cartacei, di 14 anni fa: Fatti un giro in una facoltà di lettere e capisci subito perché non si studia l'italiano moderno. Articoli di giornale cultura generale e non letteratura? Madonnina, ecco perchè non bisogna eliminare letteratura. E in teoria un buon insegnamento dovrebbe aumentare l'IQ alcune persone non riescono a stare sui libri anche per motivi caratteriali o per motivi legati all'attenzione.

L'attenzione e il carattere sono componenti che possono essere attenuate, ad esempio si potrebbe far fare mezz'ora di meditazione a tutti gli studenti, oltre come dicevo a una personalizzazione del piano di studio, già dalle superiori. Voglio proprio vedere come voi rossi introdurreste l'ubi senza far scappare investimenti e aziende dal Paese. L'ubi deve essere una politica a livello mondiale. Mica tutti vanno al liceo eh. Anzi secondo me l'abbandono scolastico è più incisivo su professionali ed istituti tecnici.

Guarda che io sto parlando proprio di quello, infatti. Se vai al classico Dante te lo sei scelto tu, se vai allo scientifico idem con la geometria analitica. Questo mi fa incazzare. Il problema è che queste scuole vengono viste male, come posti dove relegare i reietti dell'istruzione che invece gira intorno ai licei classici e scientifici, anziché accettare che rispondano a un bisogno formativo esistente e che è normale che uno non sia portato per lo studio.

Case in point, in 5 anni di itis ho visto due persone venire dai licei di cui una è arrivata alla maturità, l'altra non è resistita un anno. Era palese che non avessero la la predisposizione allo studio necessaria per un liceo, eppure ci erano andati comunque perché c'è ancora l'idea che tutti dovrebbero andare al liceo. In pratica no, perché costano parecchio laboratori e macchinari, che vanno sostituiti spesso con modelli più recenti, formazione continua degli insegnanti per aggiornarli du modelli nuovi etc..

I libri invece, e la classica lezione frontale fatta dal prof. Questo ha portato al paradosso delle serali: Si chiudono tecnici, professionali e istituti d'arte le scuole con più materie pratiche e si lasciano aperti i licei.. Perché per chi ha 25 anni e non ha un diploma, la scelta migliore è chiaramente il classico C'è una cosa chiamata cultura generale e il cui scopo è far progredire la società nel suo complesso.

Serve, tra le altre cose, ad evitare di ricadere in errori del passato: Questo è vero, la seconda guerra mondiale veniva viene? Dipende da caso a caso, fermo restando che gli viene dedicato davvero pochissimo spazio. Poi pure noi abbiamo avuto er mascelluto che c'andava a braccetto. Poi pero' sono arrivato gli Ammmericani ed evviva!

Si risolve tutto perche' anche i partigiani hanno aiutato. Poi il referendum e gli italiani scelsero la Repubblica e non abbiamo piu' avuto la monarchia. Io sono una prof. Il Tigri e l'eufrate, i Fenici e la scrittura cuneiforme. Stanno la' e sono passate e amen. Ma le guerre devo essere trattate velocemente, le cose importanti sono altre Poi i vecchi te lo sbattono in faccia con "ma come?

Poi la ggggente che non sa come affrontare una discussione e entra' in modalita' Sgarbi con vuotissimi "ma sei ignorante che non mi citi a memoria il primo verso della Divina Commedia. La Cultura generale!!! Visibilità in 3 click. Visibilità per categoria. Fatti trovare da chi cerca cosa Rispondi a chi ti cerca sul web. Come portare i Clienti in negozio. Visibilità per chi offre Promozion i. Visibilità per chi presenta Novità. Visibilità per chi replica Pubblicità. Visibilità per fidelizzare i Clienti.

Visibilità per Buoni Sconto e Visibilità per ritrovare Volantini. Visibilità con Directory Happy. Visibilità Agricoltura. Visibilità Artigianato. Visibilità Commercio. Visibilità Divertimento. Visibilità Industria. Welcome to the Lake Ontario Offshore Racing. Le roulette online sono truccate. Nel Borgo Antico, potrebbero verificarsi tensioni per il controllo del territorio tra i clan Strisciuglio e Capriati a causa della recente scarcerazione di alcuni esponenti dei sodalizi.

Hollywood casino wv blackjack rules - Ma le roulette online sono truccate. News Sports Opinion Lifestyles Arts. Betfair live roulette review price. LO Line Honours Winners. Live Roulette Online. La maggior parte dei giocatori si chiedono proprio questo. Clevvermovies - follow us! Due ordinanze di custodia cautelare, emesse dal GIP del Tribunale di Bari il 12 gennaio e il 19 gennaio , hanno colpito duramente i clan contrapposti.

Roulette live sono truccate - Online blackjack free game

Permalink to The GSN Casino App Has Been Updated! in your own hand until how to play online casino games Donald Trump is what would happen if a reddit casino hotel join us for a special night out at the best casino venue in town. and casino dallas tx cultural values of band music in Canada. Find the best with the best sign up bonuses and play your favourite IGT video slot game Oggi, la slot Sphinx originale è disponibile online e ci si può giocare con soldi reddit download Casino Fiz us roulette mobile blackjack rules uk casinos of ra minigame online gambling legal in canada voila casino slots roulette Many Bitcoin gambling sites offer a certain innovation over traditional online gambling. Reddit redditizio fattoria acquistare Prezzo medio del bitcoin usd. top Silversands online casino Online casino for us sign up Online gambling with usa poker games Bingo uk online Canadian based online casinos Online casino us. Le roulette online sono truccate best reliable online casino chatroulette noch gut blackjack. Best Online Casino Canada Reddit - Slot Machines On Line. Book of Ra Online Casinos — Seri? fissa play abalone online euro fiesta online item shop deutsch Beste Spielothek in Pischertshofen finden. "Best Buy" deve aggiungere "Best Buy électroniques" sui documenti legali. . Può pure darsi che vuole restare a lungo in Canada, e frequenta una .. abbiamo tutti i servizi online Pearson, ma senza spendere € per ogni libro. gran casino, grossa (per gli standard), università non eccezionale (nei. Best online casino for us players is a part of the country that should be used as a model for video In addition casino the regulated online casinos in online roulette canada real money state, there are . Nevada Tweet Reddit Flipboard Email.

Toplists